• Come organizzare un viaggio in Oman
    asia,  oman,  on the road

    Come organizzare un viaggio in Oman

    Ho scritto “come organizzare un viaggio in Oman” perché chiamarlo Oman “low cost” era un po’ un azzardo. A differenza della Norvegia, infatti, riuscire davvero a risparmiare è un po’ più complicato.

    In Oman infatti non ci sono ancora le stesse possibilità di scelta che si hanno in un Paese Europeo già abituato al turismo.

    Nonostante questo, abbiamo ovviamente fatto del nostro meglio e sono qua a raccontarvi come mi sono organizzata io, spero che vi aiuti:

    Come organizzare un viaggio in Oman

    Ci sono degli step che consiglio di seguire per rendere più veloce ed efficace la creazione di un itinerario e delle conseguenti scelte che si devono fare, così eviterete di passare come me SETTIMANE prima di capirci davvero qualcosa.

    PRIMA DI PARTIRE

    1. RACCOGLIERE INFORMAZIONI: come se foste dell’FBI. Come se doveste stalkerare il vostro vip preferito. Prendete informazioni da guide, blog, siti turistici ufficiali, dai dépliant degli OT, da chi è andato prima di voi. Raccattate qualsiasi cosa su cui ci sia scritta la parola Oman. Scoprite quante e quali possibilità può offrire questo Paese e, una volta che avrete un quadro completo, passate al prossimo step.

    2. PROCURARE IL VISTO: Nel 2019, l’anno del mio viaggio, era obbligatorio avere il visto IN ANTICIPO. La cosa è davvero molto semplice, potete trovare le info necessarie sul sito “Viaggiare Sicuri” e nel nostro caso sono stati anche molto rapidi nel consegnare tutte le carte necessarie via mail. Ma vi consiglierei di farlo con almeno 10 giorni di anticipo per non arrivare il giorno della partenza col patema d’animo.

    PS: al mio arrivo ho comunque visto un desk per i VISA, perciò mi viene da pensare che per alcuni sia ancora possibile farlo una volta giunti a destinazione, ma non mi sembra il caso di giocare col destino, specialmente vista la facilità nel poterlo ottenere online. Io l’ho richiesto qui.

Translate »