• cosa vedere a Muscat
    asia,  oman,  on the road

    Cosa vedere a Muscat

    Cosa vedere a Muscat?

    Muscat, o Mascate, è la capitale di questo magnifico Paese di cui ormai sto scrivendo da un po’.

    Che il Sultano Qaboos abbia puntato al futuro cercando però di rimanere aggrappato a quelle che sono le radici della sua cultura, è evidente. Anche le strutture più nuove e innovative non abbandonano mai del tutto lo stile arabo, non ci sono grattacieli immensi che spiccano e rovinano il panorama ed il colore bianco sembra dominare. Camminare tra la città vecchia e nuova è come camminare in un vortice temporale, passando dai vecchi negozi pieni di qualsiasi cosa, alle vetrine scintillanti e colorate piene di vestiti per signore.

    Ragazze stupende portano il velo sopra jeans pieni di strass e scarpe coi tacchi, passeggiando con amiche dagli abiti tradizionali. La differenza con altri Paesi arabi, specialmente se li avete visitati, salta subito all’occhio. A posteriori non ci sono dubbi: è uno di quei Paesi in cui mi sentirei totalmente al sicuro anche viaggiando da sola.

    Profumi, sapori, contrasti…non c’è niente che non abbia amato follemente di questa città, anche se ormai sapete bene che sono decisamente più un’amante del wild che dei grandi centri urbani.

    Per il tempo che vi abbiamo trascorso non siamo riusciti a vedere tutto tutto, ma abbiamo puntato sui “MUST SEE”, che consiglio caldamente di inserire nei vostri itinerari..ma smettiamola di smacchiare il giaguaro e passiamo al sodo:

    COSA VEDERE A MUSCAT

    Come avrete visto in questo articolo, abbiamo spezzato la nostra visita a Muscat in due momenti diversi, perciò vi scriverò più una classifica che un itinerario.. partiamo dal mio colpo di fulmine:

    GRANDE MOSCHEA DI QABOOS

    cosa vedere a Muscat

    Le prime parole che mi vengono in mente parlando di questa struttura sono: GRATITUDINE E MERAVIGLIA.

    Gratitudine perché non sono molte le moschee visitabili anche dai non musulmani, perciò mi rendo conto della fortuna che ho avuto nel poter passeggiare con gli occhi spalancati qui, tra la meraviglia del marmo bianco e i mosaici colorati.

    40.000 metri quadrati di arenaria che scintilla al sole, svettando contro il cielo azzurro. All’interno a scintillare è l’enorme lampadario di Swarowski che pesa la bellezza di quasi 9 tonnellate. Ad attutire un’eventuale caduta è un enorme tappeto UNICO, che conta 1.700.000.000 nodi. Più zeri di un Iban.

    Tutt’intorno ci sono corridoi con mosaici colorati ed un’energia pazzesca.

    Entrare come vi dicevo è possibile ed è gratuito, tutti i giorni tranne il venerdì, ed entro le 11 del mattino. Importantissimo coprirsi anche la testa per le donne, ricordatevi di portare sempre con voi un telo da usare come velo.

  • cosa vedere a nizwa e dintorni
    asia,  oman,  on the road

    COSA VEDERE A NIZWA E DINTORNI

    Nizwa, da brava ex capitale omanita, si trova in una posizione strategica per visitare comodamente tutte le regioni circostanti. Conserva ancora il suo fascino antico, specialmente nel centro storico dove troviamo, nel giro di pochi km, luoghi di interesse importanti come il suq, il forte e la Moschea del Sultano (la sorellina brutta di quella a Muscat).

    Noi abbiamo passato 3 notti al Ghaf Alshaik Apartments, non esattamente in centro ma a pochi minuti di macchina dalle mura. Curiosti di scoprire le meraviglie di questa zona? Andiamo avanti!

    COSA VEDERE A NIZWA

    FORTE

    cosa vedere a nizwa e dintorni

    Eretto nel 1650, svetta sulla città grazie alla sua torre alta 40 m e larga altrettanto. E’ stata restaurata recentemente, perciò vi sembrerà di stare dentro una struttura nuova, tanto è curata. Vi verrà data una cartina, fondamentale per non perdersi in questo labirinto di corridoi e stanzine!

    E’ quasi del tutto visitabile, vi lascio qui il link del sito ufficiale per orari e costi. Quando ci siamo stati noi non occorreva la prenotazione, ma visti i tempi, meglio essere aggiornati.

    All’interno del castello potrete trovare anche un museo civico molto interessante e all’esterno, nel cortile dei negozi, la riproduzione dei canali d’irrigazione e un bar.

  • Itinerario di 11 giorni in Oman
    asia,  oman,  on the road

    ITINERARIO DI 11 GIORNI IN OMAN

    Ora che sapete come organizzare un viaggio in Oman, siamo pronti, ma prima di passare al nostro Itinerario di 11 giorni in Oman, devo farvi una premessa. Questo è stato un viaggio un po’ atipico come scrivevo nel precedente articolo, perché io sono arrivata da sola per poi raggiungere Max che stava a Bidiyah, per poi tornare in aeroporto, per poi partire insieme…insomma, tutto un po’ incasinato su.

    Ma vi accorgerete che il seguente itinerario è fattibile anche spostando il blocco “deserto” in un altro momento, dato che abbiamo comunque costeggiato quella zona durante il nostro percorso in solitaria.

    Sembra che stia delirando? Probabile, perciò facciamo che si capisce meglio continuando a leggere l’articolo.

Translate »