• repubblica di san marino
    on the road,  san marino,  week end

    1 giorno a San Marino

    Dopo la girata a Ravenna abbiamo deciso di allungare un po’ il tour fino a San Marino.

    A me fa sempre troppo sorridere questa cosa dello Stato dentro uno Stato. (E a volte mi vien da dire che LORO hanno capito tutto.)

    Anche oerchè senza un vero confine è davvero difficile credere di essere all'”estero”, specialmente se dall’alto della città riesci a vedere tranquillamente i paesini italiani che si trovano ai piedi del colle.

    CHE MERAVIGLIA..uhm..si può essere fieri di uno Stato che tecnicamente non è Italia, anche se è in Italia?

    La aggiungerò alla mia lista di domande esistenziali..chi siamo, da dove veniamo, perché viviamo, che fine ha fatto Kaori della Philadelphia..

    La città sembra una ricostruzione per quanto è pulita e ben tenuta, ha degli splendidi punti panoramici e tante stradine da percorrere “a caso”. In una mezza giornata siamo riusciti a farci un bel giro, saltando a piè pari i musei della tortura e quello di “vampiri e licantropi“, ma se vi piace lo stile, prego. Ci sono negozi che vendono riproduzioni di armi in quantità così preoccupanti che per un attimo ci siamo chiesti se, calato il sole, si creassero situazioni alla Van Helsing.

    COSA SI PUO’ FARE IN MEZZA GIORNATA?

    Se il vostro intento è farvi solo una girata senza addentrarvi troppo nei dettagli allora mi verrebbe da dirvi : molto. Il centro storico di San Marino è davvero molto raccolto, noi siamo riusciti a farci una girata all’interno delle stradine, andando un po’ a caso, e poi percorrendo il sentiero che collega le tre torri che svettano sul Monte Titano (nome davvero buffo visto che di titanico non ha molto, nemmeno la forma, per dire).

    1 giorno a San Marino san marino

    Per farvi un’idea noi da Piazza Sant’Agata abbiamo proseguito verso Piazza Libertà, abbiamo dato una sbirciata alla cava dei balestrieri, fino ad arrivare alla Basilica di San Marino.

    Da qui abbiamo preso la “Salita verso la Rocca” e abbiamo continuato sul sentiero verso le altre due torri.

    E’ una stradina ombreggiata che aiuta a creare una bella atmosfera e che regala molti punti panoramici (detti anche STRAPIOMBI PERICOLOSISSIMI), in cui raccomando un po’ di attenzione perchè non hanno delle paratie di sicurezza.

    La prima torre sembra risalire all’anno 1000 ed è stata costruita sulla roccia, senza fondamenta. All’interno del suo complesso si trovano le carceri, la torre campanaria, un pozzo e la cappella di Santa Barbara.

    Da qui si percorre il PASSO DELLE STREGHE fino alla seconda torre, detta “Cesta”. E’ la più alta delle tre, cosa che fa sorridere visti i suoi 739m slm). Al suo interno oggi vi è il Museo delle Armi Antiche (che noi ovviamente abbiamo trovato chiuso perchè siamo fortunelli) che speriamo di poter vedere la prossima volta che passeremo da queste parti!

    1 giorno a San Marino

    Si prosegue poi fino alla terza torre per poi tornare verso il centro città. se da lontano le tre torri vi sembrano distantissime sappiate che non è così: con passo molto blando non c’abbiamo messo molto e c’è rimasto il tempo per concederci una bella birretta fresca locale di fronte ad una vista incredibile, aspettando il tramonto.

    Curiosità:

    All’ufficio informazioni si può fare il timbro di San Marino nel passaporto, se vi capita, portatelo, noi la prossima volta ci faremo fare il timbro di sicuro!

    Chiaramente oggi come oggi non serve per entrare!

    Spero vi sia utile come idea per una girata in giornata! Visti i tempi che corrono (fuck 2020) direi che anche riuscire a staccare per un giorno intero può essere salvifico per la mente! 🙂

    Ah, io come sempre vi lascio il link per altre foto di Sa Marino sull’App Steller,

Translate »