cosa vedere a Muscat
asia,  oman,  on the road

Cosa vedere a Muscat

Cosa vedere a Muscat?

Muscat, o Mascate, è la capitale di questo magnifico Paese di cui ormai sto scrivendo da un po’.

Che il Sultano Qaboos abbia puntato al futuro cercando però di rimanere aggrappato a quelle che sono le radici della sua cultura, è evidente. Anche le strutture più nuove e innovative non abbandonano mai del tutto lo stile arabo, non ci sono grattacieli immensi che spiccano e rovinano il panorama ed il colore bianco sembra dominare. Camminare tra la città vecchia e nuova è come camminare in un vortice temporale, passando dai vecchi negozi pieni di qualsiasi cosa, alle vetrine scintillanti e colorate piene di vestiti per signore.

Ragazze stupende portano il velo sopra jeans pieni di strass e scarpe coi tacchi, passeggiando con amiche dagli abiti tradizionali. La differenza con altri Paesi arabi, specialmente se li avete visitati, salta subito all’occhio. A posteriori non ci sono dubbi: è uno di quei Paesi in cui mi sentirei totalmente al sicuro anche viaggiando da sola.

Profumi, sapori, contrasti…non c’è niente che non abbia amato follemente di questa città, anche se ormai sapete bene che sono decisamente più un’amante del wild che dei grandi centri urbani.

Per il tempo che vi abbiamo trascorso non siamo riusciti a vedere tutto tutto, ma abbiamo puntato sui “MUST SEE”, che consiglio caldamente di inserire nei vostri itinerari..ma smettiamola di smacchiare il giaguaro e passiamo al sodo:

COSA VEDERE A MUSCAT

Come avrete visto in questo articolo, abbiamo spezzato la nostra visita a Muscat in due momenti diversi, perciò vi scriverò più una classifica che un itinerario.. partiamo dal mio colpo di fulmine:

GRANDE MOSCHEA DI QABOOS

cosa vedere a Muscat

Le prime parole che mi vengono in mente parlando di questa struttura sono: GRATITUDINE E MERAVIGLIA.

Gratitudine perché non sono molte le moschee visitabili anche dai non musulmani, perciò mi rendo conto della fortuna che ho avuto nel poter passeggiare con gli occhi spalancati qui, tra la meraviglia del marmo bianco e i mosaici colorati.

40.000 metri quadrati di arenaria che scintilla al sole, svettando contro il cielo azzurro. All’interno a scintillare è l’enorme lampadario di Swarowski che pesa la bellezza di quasi 9 tonnellate. Ad attutire un’eventuale caduta è un enorme tappeto UNICO, che conta 1.700.000.000 nodi. Più zeri di un Iban.

Tutt’intorno ci sono corridoi con mosaici colorati ed un’energia pazzesca.

Entrare come vi dicevo è possibile ed è gratuito, tutti i giorni tranne il venerdì, ed entro le 11 del mattino. Importantissimo coprirsi anche la testa per le donne, ricordatevi di portare sempre con voi un telo da usare come velo.

OPERA HOUSE

Cosa vedere a Muscat

Voluto fortemente da Qaboos, amante dell’opera, questo palazzo venne fortemente contestato. Probabilmente lui ha detto “cazzomene” e l’ha costruito comunque. Non pago, ha deciso di aprirlo ai visitatori per “sfruttarlo” anche al di fuori degli orari degli spettacoli. E che gli vogliamo dire se non “Grazie Qaboos?”

L’ingresso comprende un tour guidato con un addetto ai lavori: meravigliosa l’architettura che sottolinea ancora una volta il buon gusto del Sultano e la presenza di costumi di scena originali di alcune delle più grande Opere rappresentate al suo interno. Per gli amanti del genere una vera bellezza.

Il palco può “muoversi” e cambiare forma adattandosi al tipo di spettacolo al suo interno. Noi non l’abbiamo visto perché nascosto da una scenografia, ma è presente un organo GIGANTESCO che esce all’occorrenza. BELLISSIMO.

Potrete trovare tutte le info aggiornate qui.

SOUQ DI MUSCAT

Siori e Siore amanti del “Mercante in fiera”, questo è il vostro paradiso. Il souq coperto di Muscat è letteralmente un labirinto che profuma d’incenso e brilla grazie ai ninnoli d’argento. C’è di tutto. Dal negozio di frutta secca ai vestiti, alle trashissime calamite alle montagne di franchincenso. Due sole regole: MERCANTEGGIARE e NON FAR CAPIRE CHE SI E’ ITALIANI. Perchè? Perchè mettono il turbo e ti vendono anche la nonna. NON CEDETE.

PALAZZO REALE AL ALAM

cosa vedere a muscat

La Piazza su cui si affaccia il Palazzo Reale Al Alam, residenza del Sultano, è enorme , pulita, e circondata da altri edifici amministrativi. Lo stile del Palazzo è sicuramente originale, non ha niente a che vedere con gli altri che vedrete intorno. Una curiosità? Se vedete svettare una bandiera rossa con un quadrato verde al suo interno, significa che il Sultano è “in casa”.

PORTO E LUNGOMARE CORNICHE

OK, non la vista più romantica, non il lungomare della vita, ma è un bellissimo punto da cui vedere Muscat in tutta la sua diversità e i suoi meravigliosi profili. Bellissima la sera, con tutti i palazzi illuminati.

CONSIGLI VARI ED EVENTUALI

Sebbene siate in città, cambiate sempre i soldi in pezzi piccoli per non avere problemi con resti o pagamenti. Persino all’ Opera House è preferibile pagare con carta o con pezzi piccolini

Noi abbiamo evitato ristoranti consigliati dalle guide: ancora una volta, i piccoli ristorantini locali si sono rivelati i migliori per prezzo e qualità.

Parcheggiate anche fuori dal centro, ma assicuratevi di segnare su Maps la posizione dell’auto: alcune strade sono TUTTE UGUALI e molto molto labirintiche. Non vorrete mica passare metà viaggio a cercare l’auto, vero?

Bene amici della giungla, spero che questo articolo vi sia stato utile! Per altre foto di questi meravigliosi posti andate a spiare i contenuti in evidenza nel circoletto OMAN che trovate nel profilo IG @_gispyontheroad_

Al prossimo articolo viaggiatori!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: